Con l’inverno che si fa sempre più freddo, i grandi magazzini di tutta Italia stanno vendendo sempre più stufe a pellet che, almeno sulla carta, dovrebbero garantire risparmio ed efficienza maggiori dei tradizionali sistemi di riscaldamento. Vediamo nel dettaglio i vantaggi e gli svantaggi delle stufe a pellet con la collaborazione del sito vestocasa.it.

Stufe a pellet vantaggi e incentivi per installarle.

Le stufe a Pellet sono soggette a normative severe ma hanno anche tutta una serie di incentivi che permettono di risparmiare sulla loro installazione. Il conto termico creato dal GSE, appositamente per le stufe a pellet, permette di segnalare comodamente l’intenzione di sostituire il normale impianto con uno a Pellet e usufruire dei vantaggi offerti. Le Stufe a Pellet sono inoltre detraibili fiscalmente in quanto considerate vere ristrutturazioni, risparmiando fino al 36% della spesa; in definitiva si risparmia sia sull’installazione sia sull’utilizzo tramite il conto termico.

Stufe a pellet per avere bollette più leggere.

Se di primo impatto il risparmio sembra minimo, bisogna valutare una stufa a pellet nel tempo e suo utilizzo costante durante gli anni a venire, senza dimenticare che il loro combustibile, i Pellet, sono in cima all’elenco di quelli più economici esistenti. Per sintetizzare il risparmio, basta calcolare la produzione di 1 MWh di calore: con il normale riscaldamento viene a costare poco più di 85€, una Stufa a Pellet ha lo stesso rendimento con un costo di soli 72€. Facile capire che nel tempo, le Stufe a Pellet, forniranno un notevole risparmio sulle bollette.

Stufe a pellet: riscaldamento controllato.

Le stufe a Pellet sono comode e facili da utilizzare, ma conoscerne bene le loro caratteristiche, permette di sfruttarne al meglio le qualità. Va calcolato che oltre il 30% del calore prodotto rimane nella stanza ove è installata la stufa, questa la rende perfetta per gli Open Space e tramite l’installazione di un impianto di ventilazione, riscaldare il resto della casa.

Ogni casa ha la sua Stufa a Pellet che va scelta in base ai metri quadri da coprire; a seconda delle dimensioni occorrono determinati kWh di potenza. Questo non è un difetto se paragonato al normale riscaldamento, perché a sua volta è più ampio e consuma proporzionalmente di più, pertanto la conversione alle stufe a pellet, in fatto di costi, ecologia e funzionalità, conviene rispetto all’uso del normale gas.

In definitiva sono molti i vantaggi di possedere una stufa a pellet, e i vantaggi che ne derivano sono tutti indirizzati verso economia ed efficienza un buon modo per investire denaro per le nostre tasche e la nostra comodità.

Scopri la guida all'acquisto e le migliori stufe a pellet su Vestocasa.it